News

Deceduto il Premio Nobel Renato Dulbecco
Data news: 2/22/2012
.

LA STORIA E LE SCOPERTE DEL GRANDE BIOLOGO E GENETISTA: UNO DEI PIONIERI NELLA RICERCA ONCOLOGICA, AVENDO SCOPERTO LA FAMIGLIA DEI VIRUS ONCOGENI

 

Renato Dulbecco, Nobel per la medicina nel 1975 è deceduto a due giorni dai 98 anni. Lo ha comunicato il presidente del Cnr, Luigi Nicolais, all'Ansa.
Nato a Catanzaro nel 1914, si iscrive all'età di 16 anni all'università di Torino seguendo i corsi con altri due premi Nobel, Rita Levi Montalcini e Salvador Luria per poi laurearsi quattro anni dopo.
Chiamato come ufficiale medico durante la seconda guerra mondiale, dopo il fascismo Renato Dulbecco entrò nella resistenza facendo parte del Cln di Torino.
Nel 1947 decise di raggiungere Salvador Luria negli Stati Uniti, dove era fuggito a causa delle leggi razziali.
Dopo aver acquisito la cittadinanza americana nel 1953, nel 1960 riusci ad individuare una famiglia di virus in grado di indurre la formazione di tumori in tessuti animali presso il California Insitute of Tecnology.
Dal 1987 collaborava al Progetto Genoma umano con il Cnr, presso l'Istituto di Tecnologie Biomediche a Milano, un esperienza che si concluse 8 anni più tardi per mancanza di fondi.

Nel 1975 il Karolinska Insitut assegno a Dulbecco il Nobel per la medicina per la scoperta del meccanismo di azione dei virus tumorali nelle cellule animali.
Nel 1999 accettò l'invito di Fabio Fazio a condurre il Festival di Sanremo, devolvendo il suo compenso per aiutare il rientro in Italia di scienziati andati a studiare e lavorare all'estero.
Il grande biologo e genetista oltre al Premio Nobel ebbe una laurea honoris causa in scienze dalla Yale University, ed era membro dell'Accademia dei Lincei, dell'Accademia nazionale delle scienze americana e della Royal Society inglese.

 

.
.
(c) 2008 LABPIROSPINA.it - p.iva 02284850746